Carta di soggiorno per Familiari di cittadino comunitario

Lug 15, 2019

I familiari extracomunitari di un cittadino comunitario residente in Italia, trascorsi tre mesi dal loro ingresso nel territorio nazionale, possono richiedere la “Carta di soggiorno per familiare di cittadino UE”, come previsto dal Decreto legislativo 6 febbraio 2007 n. 30 che ha attuato la direttiva europea 200/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri.

Sono considerati familiari:

  • il coniuge;
  • il partner con cui il cittadino comunitario ha un’unione registrata in base alla legislazione di uno Stato membro che l’Italia equipara al matrimonio;
  • i discendenti diretti con meno di 21 anni o a carico e quelli del coniuge o del partner;
  • gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge o del partner.

Inoltre è agevolato l’ingresso e il soggiorno delle seguenti persone:

  • ogni altro familiare che nel Paese di provenienza è a carico o convive con il cittadino comunitario; oppure che per gravi motivi di salute deve essere assistito personalmente dal cittadino comunitario;
  • il partner con cui il cittadino dell’Unione abbia una relazione stabile debitamente attestata con documentazione ufficiale.

I familiari extracomunitari che hanno bisogno di un visto per l’ingresso in Italia devono richiedere un un visto Schengen di breve durata (max 90 gg), di tipo C per turismo, con ingressi multipli, che viene rilasciato dalla competente autorità consolare italiana, dopo la verifica del vincolo di parentela/coniugio.

La richiesta della carta di soggiorno si inoltra direttamente presso gli uffici immigrazione della Questura del luogo di residenza.

La carta di soggiorno ha una validità di 5 anni e continua a valere anche per assenze temporanee dall’Italia non superiori a sei mesi l’anno, nonché per assenze di durata superiore a sei mesi per l’assolvimento di obblighi militari. In caso di gravi motivi, che devono essere documentati, come ad esempio la gravidanza e la maternità, la malattia grave, gli studi o la formazione professionale o il distacco per motivi di lavoro in un altro Stato, l’assenza consentita arriva fino ad un massimo di 12 mesi consecutivi. La carta di soggiorno permette di svolgere attività lavorativa dalla data della sua emissione.


Se stai cercando un valido supporto per la richiesta della Carta di soggiorno per familiare di cittadino UE in Italia, contattaci per una consulenza iniziale gratuita compilando il modulo online, o invia un’email all’indirizzo mm@mazzeschi.it.

I nostri consulenti ti ricontatteranno a breve via e-mail. In casi complessi la consultazione potrebbe essere soggetta a costi che verranno poi detratti dal costo totale se verremo incaricati di gestire la pratica.

This post was written by Content Manager
  • Contattaci

    Per un preventivo gratuito o per informazioni generali su immigrazione/cittadinanza, compila il modulo di contatto.

    Compila il form →
  • MAZZESCHI S.r.l. - C.F e P.IVA 01200160529 - Cap.Soc. 10.000 € I.V. - Reg. Imp. Siena 01200160529 - REA SI-128403 - Privacy Notice - Cookies Policy
    Copyright © 2019 by Mazzeschi - Web Designer Alessio Piazzini Creazione siti web Firenze
  • Mazzeschi S.r.l. Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020