Trasferimento di lavoratori stranieri per prestazioni oggetto di contratto di appalto

Apr 05, 2019

Nel caso in cui il lavoratore straniero non si qualifichi per un distacco intra-societario, è possibile procedere con la richiesta di un Nulla Osta al lavoro ai sensi dell’art. 27 lett.i) del D.Lgs. n.286/98 del Testo Unico Immigrazione per il trasferimento di lavoratori stranieri per prestazioni oggetto di contratto di appalto.


Questo tipo di Nulla Osta viene richiesto al fine di autorizzare il distacco transnazionale di lavoratori stranieri alle dipendenze di società aventi sede all’estero che devono eseguire in Italia lavori di appalto.

La società straniera dalla quale il lavoratore è assunto deve aver sottoscritto un contratto di appalto per prestazione di servizi con la società italiana che ospiterà il lavoratore.

La società ospitante dovrà richiedere il Nulla Osta presso lo Sportello Unico Immigrazione della Prefettura locale presentando, fra i vari documenti, copia del contratto di appalto, nel quale è suggerito includere le informazioni relative all’esternalizzazione della manodopera straniera di servizi.

Il visto d’ingresso e il relativo Permesso di Soggiorno sono rilasciati per il tempo strettamente necessario alla realizzazione dell’opera o alla prestazione del servizio, previa comunicazione, da parte del datore di lavoro, agli organismi provinciali delle organizzazioni sindacali dei lavoratori comparativamente più rappresentative nel settore interessato.

Il primo distacco può essere richiesto per un massimo di 2 anni. La durata massima del distacco, proroghe incluse, non può superare i 4 anni.

Nel caso in cui i lavoratori stranieri siano dipendenti da datore di lavoro avente sede in uno Stato membro dell’Unione europea, il Nulla Osta al lavoro è sostituito da una comunicazione, da parte del committente italiano, del contratto di appalto, unitamente a una dichiarazione del datore di lavoro contenente i nominativi dei lavoratori stranieri da distaccare. Tale comunicazione dovrà essere presentata allo Sportello Unico Immigrazione competente, ai fini del rilascio del Permesso di Soggiorno.

La società estera che distacca i propri dipendenti per prestazione transnazionale di servizi attuata mediante contratto di appalto deve garantire ai propri dipendenti in trasferta sul territorio italiano lo stesso trattamento minimo retributivo del contratto collettivo nazionale di categoria applicato ai lavoratori italiani o comunitari nonché il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali. La società estera è soggetta anche agli obblighi previsti dal Decreto Legislativo n. 136/2016 relativamente al distacco dei lavoratori nell’ambito di una prestazione di servizi, tra i quali la trasmissione telematica del modello UNI_DISTACCO_UE entro le ore 24 del giorno precedente l’inizio del periodo di distacco.


Se stai cercando un valido supporto per le pratiche di immigrazione e trasferimento di personale in Italia, contattaci per una consulenza iniziale gratuita compilando il modulo online, o invia un’email all’indirizzo mm@mazzeschi.it. I nostri consulenti ti ricontatteranno a breve via e-mail. In casi complessi la consultazione potrebbe essere soggetta a costi che verranno poi detratti dal costo totale se verremo incaricati di gestire la pratica.

Web Content Manager

This article is posted by Mazzeschi Web Content Manager. Should you need any further information, please do not hesitate to contact at info@mazzeschi.it. Follow us on social media @StudioMazzeschi to receive latest updates.

  • Contattaci

    Per un preventivo gratuito o per informazioni generali su immigrazione/cittadinanza, compila il modulo di contatto.

    Compila il form →
  • MAZZESCHI S.r.l. - C.F e P.IVA 01200160529 - Cap.Soc. 10.000 € I.V. - Reg. Imp. Siena 01200160529 - REA SI-128403 - Privacy Notice - Cookies Policy
    Copyright © 2019 by Mazzeschi - Web Designer Alessio Piazzini Creazione siti web Firenze
  • Mazzeschi S.r.l. | Operazione/Progetto finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020
    Il progetto ITACA (ITaly Attract ChinA) è un investimento nei paesi/mercati a lingua cinese, in particolare Taiwan con l’obiettivo di accrescere le quote di mercato dell'azienda. Tramite ITACA la Mazzeschi Srl ha aperto un ufficio a Taiwan con assunzione di personale di lingua cinese, creato un sito internet in lingua cinese e partecipato a fiere e varie attività di promozione a Taiwan.

    Mazzeschi S.r.l. | Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020
    The ITACA project (ITaly Attract ChinA) is a fund to invest in Chinese-speaking countries/markets, in particular Taiwan with the aim of increasing the company's market shares. With the help of ITACA project, Mazzeschi Srl has opened an office in Taiwan and has hired a Chinese-speaking staff, created a Chinese website and participated in fairs and various promotional activities in Taiwan.