Cittadinanza Italiana per Naturalizzazione

Mar 29, 2019

Attualmente, la cittadinanza italiana è regolata dalla legge 5 febbraio 1991, n.91, DPR 12 ottobre 1993, n. 572 e il DPR 18 aprile 1994, n. 362.

Secondo la Legge 5 febbraio 1991, la cittadinanza italiana può essere concessa anche nei casi di naturalizzazione (cittadinanza per residenza), sempre con decreto del Presidente della Repubblica, sentito il Consiglio di Stato, su proposta del Ministro dell’interno.

La naturalizzazione è l’atto giuridico con cui si concede a uno straniero il diritto di cittadinanza.

Requisiti Generali per la Cittadinanza Italiana per Naturalizzazione:

  • 10 anni di ininterrotta residenza legale;
  • Dichiarazione dei redditi in Italia. In particolare, viene richiesto un reddito minimo di  8.263,31 € annui per singola persona nel nucleo familiare, 11.362,05 € per coppia con uno dei due coniugi a carico. Questi importi sono da aumentare di 516,00 € per ogni figlio a carico;
  • assenza di precedenti penali;
  • rinuncia alla cittadinanza d’origine (ove previsto).

Il numero di anni può essere abbreviato a:

  • 3 anni di residenza legale per i discendenti di ex cittadini italiani per nascita fino al secondo grado e per gli stranieri nati sul territorio italiano;
  • 4 anni di residenza legale per i cittadini di uno Stato appartenente alle Comunità Europee;
  • 5 anni di residenza legale per gli apolidi e i rifugiati, così come per gli stranieri maggiorenni adottati da genitori italiani;
  • non è richiesto alcun periodo di residenza per gli stranieri che hanno prestato servizio allo Stato per un periodo di almeno 5 anni, anche all’estero.

Dopo l’entrata in vigore del decreto Salvini, poi convertito in legge Immigrazione e Sicurezza, la concessione della cittadinanza italiana è subordinata al possesso, da parte dell’interessato, di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, non inferiore al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue. A tal fine, i richiedenti sono tenuti ad attestare il possesso di un titolo di studio rilasciato da un istituto di istruzione pubblico o paritario riconosciuto dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale o dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, ovvero a produrre apposita certificazione rilasciata da un ente certificatore riconosciuto dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca e dal Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale o dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Sono esonerati dal test di livello B1 gli stranieri richiedenti la cittadinanza per residenza, i quali abbiano sottoscritto l’accordo di integrazione (articolo 4-bis del Testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286) o siano possessori di un permesso di soggiorno di lungo periodo (articolo 9 del Testo unico). I tempi di attesa sono stati aumentati da 2 a 4 anni per effetto della Legge Immigrazione e Sicurezza.

Si precisa che la normativa vigente consente il possesso di più di una cittadinanza.

( Aggiornato a Marzo 2019 )


FAQs

Domande Risposte Spiegazione
Posso fare la richiesta di cittadinanza per residenza anche se risiedo all’estero? NO La richiesta di Cittadinanza per residenza è basata sulla residenza attuale in Italia. Per poter procedere devi essere residente da un certo numero di anni e mantenere la residenza per l’intero processo di richiesta di cittadinanza.
Posso fare una somma degli anni passati della mia residenza in Italia, anche se con interruzioni? NO Devi essere attualmente residente in Italia e gli anni da conteggiare per raggiungere i requisiti devono essere ininterrotti.
La residenza è l’unico requisito? NO I requisiti si basano sugli anni di residenza, l’assenza di precedenti penali, il pagamento delle tasse in Italia e la conoscenza della lingua italiana.Contattaci pure per ulteriori dettagli o una valutazione del tuo caso.
Posso accorciare i tempi del processo se dimostro di avere una proprietà in Italia? NO Al momento della richiesta sarà necessario dichiarare se si possiedono immobili in Italia, ma questo non comporterà alcun processo abbreviato.
Esistono riduzioni sugli anni di residenza richiesti? SI I cittadini extracomunitari possono fare richiesta dopo 10 anni di residenza e i cittadini dell’Unione Europea dopo soltanto 4 anni.Un periodo ridotto di soli 3 anni è concesso nel caso il richiedente sia nato in Italia o abbia un genitore o nonno che sia cittadino italiano.
Eventuali precedenti penali vengono valutati nella richiesta di cittadinanza per residenza? SI Ti verrà chiesto di presentare certificati penali per i paesi di residenza passata e presente, allo scopo di dimostrare l’assenza di precedenti penali.
Devo procurare anche i certificati penali italiani? NO Non è necessario richiedere i certificati penali italiani, perché la Prefettura che analizzerà la richiesta acquisirà queste informazioni d’ufficio.
Posso fare richiesta anche se il mio reddito è prodotto all’estero? NO Uno dei requisiti è la dimostrazione di un reddito prodotto e tassato in Italia.
É necessario dimostrare di aver avuto un reddito prodotto e tassato in Italia per l’intero periodo di residenza? NO Le autorità richiedono riferimenti ai modelli fiscali soltanto degli ultimi 3 anni, ma i requisiti di reddito devono essere mantenuti per tutta la durata del processo.
Posso ottenere il mio certificato di lingua frequentando una scuola all’estero? SI Puoi frequentare anche una scuola di lingua all’estero e sostenere l’esame nella loro sede, ma dovrai scegliere tra uno degli istituti riconosciuti validi dal Ministero Italiano per l’emissione del certificato di lingua.
Esistono casi in cui non è necessario presentare il certificato di lingua? SI Se hai un permesso di soggiorno per lungo soggiornanti UE, rispetti le disposizioni del Contratto di integrazione o possiedi una qualifica rilasciata da scuole pubbliche italiane o private riconosciute dallo stato, sei esente dall’ottenimento di un certificato di lingua.
Devo avere tutti i documenti pronti prima di fare la richiesta online? SI Le scansioni complete dei documenti devono essere caricate sul portale ministeriale al momento della richiesta, pena il rigetto della pratica.
Posso cambiare la mia residenza mentre la richiesta è in fase di valutazione? SI Il cambio di residenza è permesso soltanto dopo il rilascio del numero di protocollo K/10… di seguito è consigliabile informare subito le autorità coinvolte in caso di cambio di residenza.
Dovrò recarmi presso la Prefettura per un colloquio? SI Durante il processo ti verrà richiesto di recarsi in persona presso la Prefettura locale per un’intervista e la consegna dei documenti originali.
Devo presentare anche i documenti originali? SI Dovrai consegnare tutti i documenti originali durante l’appuntamento in Prefettura.
Il processo può richiedere anni? SI Le autorità italiane hanno 4 anni di tempo dal momento della richiesta online per poter prendere una decisione.
Esiste un modo per accelerare le tempistiche? NO Non c’è modo di accelerare le tempistiche della pratica. È consigliabile preparare tutti i documenti in ordine, in modo da evitare ritardi dovuti alla possibile richiesta di integrazione documentale.

Pensi di possedere i requisiti richiesti per la domanda di Cittadinanza Italiana per Naturalizzazione?

Per conferma, puoi contattarci riempiendo il nostro questionario online, oppure inviando una e-mail a citizenship@mazzeschi.it.

Prenota una call con uno dei nostri consulenti per scoprire se si è idonei a richiedere la cittadinanza italiana al seguente link: https://calendly.com/studiomazzeschi/citizenship-by-naturalization-30mins

Giuditta De Ricco

Attorney at law since 2006, specialized in real estate law, inheritance, citizenship and corporate law.

  • Contattaci

    Per un preventivo gratuito o per informazioni generali su immigrazione/cittadinanza, compila il modulo di contatto.

    Compila il form →
  • MAZZESCHI S.r.l. - C.F e P.IVA 01200160529 - Cap.Soc. 10.000 € I.V. - Reg. Imp. Siena 01200160529 - REA SI-128403 - Privacy Notice - Cookies Policy
    Copyright © 2019 by Mazzeschi - Web Designer Alessio Piazzini Creazione siti web Firenze
  • Mazzeschi S.r.l. | Operazione/Progetto finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020
    Il progetto ITACA (ITaly Attract ChinA) è un investimento nei paesi/mercati a lingua cinese, in particolare Taiwan con l’obiettivo di accrescere le quote di mercato dell'azienda. Tramite ITACA la Mazzeschi Srl ha aperto un ufficio a Taiwan con assunzione di personale di lingua cinese, creato un sito internet in lingua cinese e partecipato a fiere e varie attività di promozione a Taiwan.

    Mazzeschi S.r.l. | Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020
    The ITACA project (ITaly Attract ChinA) is a fund to invest in Chinese-speaking countries/markets, in particular Taiwan with the aim of increasing the company's market shares. With the help of ITACA project, Mazzeschi Srl has opened an office in Taiwan and has hired a Chinese-speaking staff, created a Chinese website and participated in fairs and various promotional activities in Taiwan.