Pubblicato il Decreto Flussi 2019

Apr 10, 2019

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.84 del 09-04-2019) il Decreto Del Presidente Del Consiglio Dei Ministri 12 marzo 2019 www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2019/04/09/19A02411/sg (Programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari nel territorio dello Stato per l’anno 2019).

 


Il decreto prevede l’ingresso in Italia di una quota complessiva di 30.850 cittadini non comunitari per motivi di lavoro subordinato stagionale, lavoro subordinato non stagionale e lavoro autonomo. Le cifre sono le stesse dei decreti degli anni precedenti e ancora una volta, a parte alcune eccezioni, non ci sono quote per primo ingresso per lavoro subordinato. Più della metà delle quote (18000) sono riservate agli ingressi per lavoro stagionale; la maggior parte delle restanti quote sono riservate alle conversioni (9850) da permesso studio, lavoro stagionale, permesso per soggiornanti di lungo periodo rilasciato da altro stato membro in lavoro subordinato/autonomo.

La restante parte è riservata agli ingressi per lavoro autonomo (2400) e categorie speciali di lavoratori (lavoratori di origine italiana, lavoratori che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei Paesi d’origine).

Con alcune eccezioni (articolo 27 del Testo Unico Immigrazione, dirigenti e personale altamente specializzato, trasferimenti intra societari, carta Blu EU, traduttori e interpreti, infermieri professionali etc.) l’immigrazione per motivi di lavoro in Italia è regolata dal cosiddetto “decreto flussi” che definisce il numero e tipologia di autorizzazioni al lavoro che possono essere rilasciati ogni anno e il periodo in cui è possibile inviare le richieste.

Le domande di conversione e lavoro non stagionale dovrebbero essere inviate collegandosi al sito: https://nullaostalavoro.dlci.interno.it a partire dalle ore 9.00 del 16 aprile 2019 mentre quelle per lavoro stagionale a partire dalle ore 9.00 del 24 aprile 2019. Ulteriori informazioni e istruzioni verranno diramate per mezzo di una circolare congiunta  che verrà pubblicata a breve.

 

Quote di ingresso

 Le 30850 quote sono così ripartite

 

NUOVI INGRESSI

  • 18.000 quote per lavoro stagionale
    • solo per i settori agricolo e turistico-alberghiero.
    • solo per le seguenti nazionalità Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina.
    • Di questi una quota di 2.000 unità è riservata per i lavoratori che abbiano fatto ingresso in Italia per lavoro subordinato stagionale almeno una volta nei cinque anni precedenti e per i quali il datore di lavoro presenti richiesta di nulla osta pluriennale.
  • 500 quote per lavoro subordinato per cittadini stranieri che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei Paesi d’origine ai sensi dell’art. 23 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286;
  • 100 quote per lavoro subordinato o autonomo per lavoratori di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado in linea diretta di ascendenza, residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile
  • 2400 quote per lavoro autonomo
    • imprenditori che intendono attuare un piano di investimento di interesse per l’economia italiana, che preveda l’impiego  di  risorse proprie non inferiori a 500.000 euro e provenienti da  fonti  lecite, nonché’ la creazione almeno di tre nuovi posti di lavoro;
    • liberi professionisti  che  intendono  esercitare  professioni regolamentate o vigilate, oppure non regolamentate ma rappresentate a livello nazionale da  associazioni  iscritte  in  elenchi  tenuti  da pubbliche amministrazioni;
    • titolari  di  cariche  societarie  di  amministrazione  e  di controllo espressamente previsti  dal  decreto interministeriale  11 maggio 2011, n. 850;
    • artisti di  chiara  fama  o  di  alta  e  nota  qualificazione professionale, ingaggiati da enti pubblici o privati, in presenza dei requisiti espressamente previsti  dal  decreto  interministeriale  11 maggio 2011, n. 850;
    • cittadini stranieri che intendono costituire imprese «start-up innovative» ai sensi  della  legge  17  dicembre  2012,  n.  221,  in presenza dei  requisiti  previsti  dalla  stessa  legge  e  che  sono titolari di un rapporto di lavoro di natura autonoma con l’impresa.

CONVERSIONI

  • 750 quote per conversione da permessi di soggiorno per lavoro stagionale in lavoro subordinato;
  • 500  quote per conversione da permessi  di  soggiorno  per  studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro subordinato
  • 700 quote per conversione da permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale in lavoro  autonomo
  • 800 quote per conversione da permessi di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati  da  altro  Stato  membro dell’Unione europea in lavoro subordinato
  • 100  permessi  di  soggiorno  UE  per  soggiornanti  di  lungo periodo rilasciati da altro Stato membro dell’Unione europea

 


Se stai cercando un valido supporto per le pratiche di immigrazione e trasferimento di personale in Italia, contattaci per una consulenza iniziale gratuita compilando il modulo online, o invia un’email all’indirizzo mm@mazzeschi.it. I nostri consulenti ti ricontatteranno a breve via e-mail. In casi complessi la consultazione potrebbe essere soggetta a costi che verranno poi detratti dal costo totale se verremo incaricati di gestire la pratica.

Giuditta Petreni

Giuditta Petreni has over 10 years of experience in assisting companies and business investors with relocation of managers and staff to Italy. Giuditta has extensive experience advising corporate and private clients on a full range of Italian immigration categories. She is fluent in Italian and English.

  • Contattaci

    Per un preventivo gratuito o per informazioni generali su immigrazione/cittadinanza, compila il modulo di contatto.

    Compila il form →
  • MAZZESCHI S.r.l. - C.F e P.IVA 01200160529 - Cap.Soc. 10.000 € I.V. - Reg. Imp. Siena 01200160529 - REA SI-128403 - Privacy Notice - Cookies Policy
    Copyright © 2019 by Mazzeschi - Web Designer Alessio Piazzini Creazione siti web Firenze
  • Mazzeschi S.r.l. | Operazione/Progetto finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020
    Il progetto ITACA (ITaly Attract ChinA) è un investimento nei paesi/mercati a lingua cinese, in particolare Taiwan con l’obiettivo di accrescere le quote di mercato dell'azienda. Tramite ITACA la Mazzeschi Srl ha aperto un ufficio a Taiwan con assunzione di personale di lingua cinese, creato un sito internet in lingua cinese e partecipato a fiere e varie attività di promozione a Taiwan.

    Mazzeschi S.r.l. | Project co-financed under Tuscany POR FESR 2014-2020
    The ITACA project (ITaly Attract ChinA) is a fund to invest in Chinese-speaking countries/markets, in particular Taiwan with the aim of increasing the company's market shares. With the help of ITACA project, Mazzeschi Srl has opened an office in Taiwan and has hired a Chinese-speaking staff, created a Chinese website and participated in fairs and various promotional activities in Taiwan.